LA SCELTA DELLA CANZONE NELLO SPETTACOLO PIROMUSICALE

La scelta della canzone nello spettacolo piromusicale

L’evoluzione del settore dei fuochi d’artificio negli ultimi anni è sotto gli occhi di tutti e ha un nome ben preciso: lo spettacolo piromusicale. Sempre più quando ci capita di vedere i fuochi d’artificio (anche nel caso di grandi eventi pubblici in tv) assistiamo alla loro sincronizzazione con la musica, ad un’armonia perfetta tra esplosioni di colori e note musicali. Questo è ovviamente possibile grazie alla tecnologia che, attraverso software informatici e dispositivi elettronici, ha attuato una vera e propria rivoluzione, e cioè la completa automatizzazione dell’intero show pirotecnico. Oggi si può quindi pensare allo spettacolo di fuochi d’artificio in maniera diversa, in quanto non più legato a quell’immaginario che lo vedeva come qualcosa di superficiale da realizzare, chiassoso e a tratti rischioso. Lo spettacolo di oggi è un’autentica prestazione professionale che in quanto tale non può essere messa in pratica da chiunque: non parliamo più della semplice accensione di finali colorati che siamo abituati da sempre a indentificare come fuochi pirotecnici.

Per dare vita ad uno show piromusicale è necessario conoscere l’utilizzo delle apposite tecnologie, occorre sincronizzare il brano con il lancio de fuochi attraverso il programma informatico e poi collegare sul posto le centraline elettroniche ai prodotti pirici che saranno impiegati. E quanto conta la scelta della canzone ai fini dell’esecuzione?

LA SCELTA DELLA CANZONE NELLO SPETTACOLO PIROMUSICALE

La scelta della canzone nello spettacolo piromusicale

L’evoluzione del settore dei fuochi d’artificio negli ultimi anni è sotto gli occhi di tutti e ha un nome ben preciso: lo spettacolo piromusicale. Sempre più quando ci capita di vedere i fuochi d’artificio (anche nel caso di grandi eventi pubblici in tv) assistiamo alla loro sincronizzazione con la musica, ad un’armonia perfetta tra esplosioni di colori e note musicali. Questo è ovviamente possibile grazie alla tecnologia che, attraverso software informatici e dispositivi elettronici, ha attuato una vera e propria rivoluzione, e cioè la completa automatizzazione dell’intero show pirotecnico. Oggi si può quindi pensare allo spettacolo di fuochi d’artificio in maniera diversa, in quanto non più legato a quell’immaginario che lo vedeva come qualcosa di superficiale da realizzare, chiassoso e a tratti rischioso. Lo spettacolo di oggi è un’autentica prestazione professionale che in quanto tale non può essere messa in pratica da chiunque: non parliamo più della semplice accensione di finali colorati che siamo abituati da sempre a indentificare come fuochi pirotecnici. Per dare vita ad uno show piromusicale è necessario conoscere l’utilizzo delle apposite tecnologie, occorre sincronizzare il brano con il lancio de fuochi attraverso il programma informatico e poi collegare sul posto le centraline elettroniche ai prodotti pirici che saranno impiegati. E quanto conta la scelta della canzone ai fini dell’esecuzione?

Se al primo posto per importanza vi è sicuramente l’abilità nel creare il pieno ritmo tra l’andamento del brano e il lancio dei fuochi, al secondo vi è il tipo di musica scelta. Teniamo conto che la canzone su cui viene costruita l’esecuzione piromusicale è ciò che rende ogni singolo spettacolo unico, personale, diverso dagli altri. Anche se è possibile assecondare tutte le preferenze, la logica tende a suggerire brani di una certa potenza che contengano slanci da poter sfruttare al meglio e ritornelli movimentati. Comunque sia, c’è da considerare anche il tipo di evento per il quale è richiesta la realizzazione dello spettacolo. Oggi il piromusicale è un servizio particolarmente gettonato per il matrimonio, in cui l’oggetto dei festeggiamenti è l’amore, l’unione tra due anime: le persone vogliono emozionarsi. Ad essere prediletti sono brani dal contenuto romantico, spesso classici della musica estera o anche italiana e d’autore.

LA SCELTA DELLA CANZONE NELLO SPETTACOLO PIROMUSICALE

LA SCELTA DELLA CANZONE NELLO SPETTACOLO PIROMUSICALE

Se al primo posto per importanza vi è sicuramente l’abilità nel creare il pieno ritmo tra l’andamento del brano e il lancio dei fuochi, al secondo vi è il tipo di musica scelta. Teniamo conto che la canzone su cui viene costruita l’esecuzione piromusicale è ciò che rende ogni singolo spettacolo unico, personale, diverso dagli altri. Anche se è possibile assecondare tutte le preferenze, la logica tende a suggerire brani di una certa potenza che contengano slanci da poter sfruttare al meglio e ritornelli movimentati. Comunque sia, c’è da considerare anche il tipo di evento per il quale è richiesta la realizzazione dello spettacolo. Oggi il piromusicale è un servizio particolarmente gettonato per il matrimonio, in cui l’oggetto dei festeggiamenti è l’amore, l’unione tra due anime: le persone vogliono emozionarsi. Ad essere prediletti sono brani dal contenuto romantico, spesso classici della musica estera o anche italiana e d’autore.

LA SCELTA DELLA CANZONE NELLO SPETTACOLO PIROMUSICALE

C’è stato un periodo in cui per le nozze era molto in voga “Grande amore” del trio Il Volo (tra l’altro vincitore di Sanremo), brano di enorme intensità melodica capace di regalare uno spettacolo sempre di grande impatto. Spesso, non mancano nostalgici delle canzoni più famose del repertorio musicale italiano, da sempre denso di cantautori di brani sentimentali. Nel caso dei compleanni (dei diciottesimi soprattutto) l’esigenza di cui tenere conto è legata alla singola persona, che in quel momento deve essere al centro dell’attenzione generale e sentirsi celebrata. La scelta ricade qui su canzoni molto più leggere e ritmate, che evocano maggior “rumore”: parliamo delle hit internazionali del momento che sono sicuramente i più giovani a conoscere. Questo genere di occasioni porta con sé un certo significato che va assecondato con una musica adatta. Nel caso di eventi pubblici come le festività di paese, l’apertura di match sportivi, presentazioni e sfilate, è possibile spaziare con la fantasia e optare per brani recenti o più datati, appartenenti alla musica italiana e non, mixare generi molto diversi tra loro

LA SCELTA DELLA CANZONE NELLO SPETTACOLO PIROMUSICALE

C’è stato un periodo in cui per le nozze era molto in voga “Grande amore” del trio Il Volo (tra l’altro vincitore di Sanremo), brano di enorme intensità melodica capace di regalare uno spettacolo sempre di grande impatto. Spesso, non mancano nostalgici delle canzoni più famose del repertorio musicale italiano, da sempre denso di cantautori di brani sentimentali. Nel caso dei compleanni (dei diciottesimi soprattutto) l’esigenza di cui tenere conto è legata alla singola persona, che in quel momento deve essere al centro dell’attenzione generale e sentirsi celebrata. La scelta ricade qui su canzoni molto più leggere e ritmate, che evocano maggior “rumore”: parliamo delle hit internazionali del momento che sono sicuramente i più giovani a conoscere. Questo genere di occasioni porta con sé un certo significato che va assecondato con una musica adatta.

Nel Sud Italia sono molto sentite sia la cultura pirotecnica che le festività legate alle ricorrenze religiose locali, e quando le due cose si uniscono capita di assistere a grandiosi show piromusicali realizzati dalle ditte del posto, in cui vengono abbinate melodie dance degli anni ’80-’90 ai grandi capolavori del rock, la musica leggera italiana ai successi del momento (un esempio è il festival pirotecnico di Trani).

Nel caso di eventi pubblici come le festività di paese, l’apertura di match sportivi, presentazioni e sfilate, è possibile spaziare con la fantasia e optare per brani recenti o più datati, appartenenti alla musica italiana e non, mixare generi molto diversi tra loro. Nel Sud Italia sono molto sentite sia la cultura pirotecnica che le festività legate alle ricorrenze religiose locali, e quando le due cose si uniscono capita di assistere a grandiosi show piromusicali realizzati dalle ditte del posto, in cui vengono abbinate melodie dance degli anni ’80-’90 ai grandi capolavori del rock, la musica leggera italiana ai successi del momento (un esempio è il festival pirotecnico di Trani).

Qualunque sia l’occasione, il fine principale deve essere sempre quello di suscitare un’emozione nello spettatore, che deve avere la percezione di assistere ad un momento irripetibile, di grande spettacolo. Può commuoversi, divertirsi o stupirsi, ciò che conta è che si trovi davanti a qualcosa che non si stanca di guardare, il che è comunque molto difficile perché lo spettacolo è dinamico e segue un ritmo che sale e cambia velocemente. Insomma, a prescindere dalla base scelta, lo spettacolo piromusicale viene realizzato per essere un’autentica esperienza emotiva destinata a lasciare il segno negli occhi e nella mente degli spettatori.

Qualunque sia l’occasione, il fine principale deve essere sempre quello di suscitare un’emozione nello spettatore, che deve avere la percezione di assistere ad un momento irripetibile, di grande spettacolo. Può commuoversi, divertirsi o stupirsi, ciò che conta è che si trovi davanti a qualcosa che non si stanca di guardare, il che è comunque molto difficile perché lo spettacolo è dinamico e segue un ritmo che sale e cambia velocemente. Insomma, a prescindere dalla base scelta, lo spettacolo piromusicale viene realizzato per essere un’autentica esperienza emotiva destinata a lasciare il segno negli occhi e nella mente degli spettatori.